Dopo la Superfast, ecco che la Ferrari si rinnova lanciando sul mercato due nuovissimi bolidi: la Ferrari 812 Competizione e la Ferrari 812 Competizione A.
Degne eredi della F12, le due nuove vetture appartenenti al Cavallino Rampante, hanno diversi nuovi aspetti e migliorie apportate in fase di progettazione.

Il motore con cui sfrecciano è un 6,5 V12 da 830 cavalli. Per quanto concerne la meccanica le migliorie previste sono: bielle in titanio per un alleggerimento del 40 per cento circa, albero motore alleggerito di circa il 30 per cento e molto altro.
Il cambio è stato leggermente modificato sui tempo, ma rimane pur sempre uguale a quello della Superfast; 7 marce, doppia frizione.

Le differenze sostanziali a livello estetico si notano soprattutto sul cofano anteriore in cui è presente un taglio trasversale con lama in fibra di carbonio. In questo modo si va ad aumentare lo spazio all’ interno del vano motore apportando diversi miglioramenti in ambito di aerodinamica e prestazioni.
Rispetto alla Sueperfast, la Ferrari 812 competizione, pesa ben 38 kg in meno per un peso complessivo di 1487 Kg e vanta una velocità superiore arrivando a toccare i 340 km/h quando è a velocità massima; da 0 a 100 km/h in 2,85 secondi e da 0 a 200 km7h in appena 7,5 secondi. Un vero missile!

Anche sulla questione delle emissioni sono stati effettuati alcuni cambiamenti. Per cercare di limitare l’inquinamento e mantenere il classico rombo timbrato Ferrari, infatti è stato inserito un filtro anti particolato per la prima volta in una vettura del genere.

Una della novità più grandi è l’adozione del innovativo sistema Slide Slip Control 7.0. In poche parole tutte e quattro le ruote sono sterzanti e in grado di muoversi sia a destra che a sinistra in base all’impulso elettronico che arriva. In questo modo l’auto risulta più pronta e scattosa, ma allo stesso tempo molto più stabile e sicura.

Per quanto riguarda gli interni, sono rimasti abbastanza fedeli alle vecchie 812 Superfast. Gli unici elementi differenti risultano essere alcuni minimi dettagli che vanno a rendere l’auto più sportiva e dinamica.
Sono stati apportati cambiamenti alle tasche porta oggetti che, in questo caso, risultano essere di forma più flottante e al poggia braccio che è stato ridotto nelle dimensioni.

Il vero cambiamento, però, si nota in particolare nel cruscotto.
Il lunotto completamente in vetro, infatti, è stato sostituito da una struttura monolitica che va a ad omaggiare e a rendere ancora più accattivante la sua forma. Inoltre è stato inserito nel tunnel centrale il classico cancelletto del cambio per donare un tocco di classe in più.

Lo spoiler posteriore, invece, appare come imponente dettaglio che va a fare la differenza in tutta la macchina.
I cerchi che sfoggia sono da 10 pollici per l’anteriore de 11,5 pollici per la posteriore con annessi pneumatici semi-slick Michelin Cup 2R.

Sia la 812 Competizione che la 812 Competizione A, sono prodotti in serie limitata.
Per la prima saranno 999 esemplari venduti ad un prezzo che parte da 499 mila euro. Per il secondo modello, invece, le tirature saranno appena 549 e il prezzo base di vendita 578 mila euro. Insomma sono destinate a pochi fortunati intenditori e collezionisti!

https://italyluxuryblog.com/wp-content/uploads/2021/11/ferrari_812_competizione_1-1024x576.jpghttps://italyluxuryblog.com/wp-content/uploads/2021/11/ferrari_812_competizione_1-150x150.jpgRedazioneAuto, Moto e YachtDopo la Superfast, ecco che la Ferrari si rinnova lanciando sul mercato due nuovissimi bolidi: la Ferrari 812 Competizione e la Ferrari 812 Competizione A. Degne eredi della F12, le due nuove vetture appartenenti al Cavallino Rampante, hanno diversi nuovi aspetti e migliorie apportate in fase di progettazione. Il motore con...Il blog del lusso Made in Italy.