Non nel centro, ma alla periferia di Milano, nel cuore del quartiere Giambellino si trova “Il Luogo di Aimo e Nadia”, uno tra i più rinomati ristoranti del capoluogo lombardo.
Per i milanesi infatti si parla quasi di un pezzo di storia, un rifugio dal caos e dalla freneticità metropolitani.

Il locale apre negli anni sessanta, grazie ai fondatori Aimo e Nadia, i quali propongono una cucina tradizionale toscana, legata alla loro terra di origine, di cui conoscono bene storia, tradizioni e prodotti.
Col tempo i due proprietari iniziano a sperimentare ed a conoscere abbinamenti e prodotti nuovi, provenienti da altre regioni.
Oggi il ristorante vanta due stelle Michelin anche grazie alla figlia di Aimo e Nadia, Stefania Moroni, che ha saputo conservare la tradizione aggiungendo un tocco moderno e contemporaneo.

La qualità del Made in Italy si esprime sia nei piatti sia nell’arredo. In particolare troviamo una grande cura per i dettagli e, dopo la ristrutturazione estetica del 2018, si respira un’atmosfera contemporanea e sobria, l’ambiente è moderno e luminoso con un tocco volutamente anni cinquanta e un po’ retrò, grazie al quale il “Luogo” è rimasto fedele ed immutato nella sua identità.
L’ambiente è professionale riuscendo nell’intento di mantenere intatta la sua anima famigliare.

Grande novità successiva al restyling del locale è stata quella di creare una diversificazione degli spazi in tre ambienti con tre diverse modalità d’uso da parte della clientela. In particolare il “Luogo” si sviluppa con una sala centrale in cui i clienti abituali possono ritrovare una continuità con gli spazi della tradizione e della “vecchia” normalità.
Si prosegue poi con una saletta che si trova proprio di fronte alla cucina, così come vogliono i nuovi trend, creando così un legame diretto coi fornelli, come si fa a casa.

Infine si può vivere l’esperienza più vera con la gastronomia proposta da “Il Luogo di Aimo e Nadia” grazie all’immersione nel Theatrum dei Sapori, una sorta di luogo nel “Luogo” dove su un palcoscenico appositamente dedicato prende vita lo spettacolo culinario dello “show cooking” su richiesta pensato per eventi privati o per gli ospiti che vogliono provare una nuova esperienza.

I piatti rispecchiano l’ambiente circostante, sono elaborati e realizzati grazie all’alta professionalità dei due chef Alessandro Negrini e Fabio Pisani, che ripropongono la cucina tradizionale rivisitandola con uno stile attuale; il tutto rende la cucina de “Il Luogo di Aimo e Nadia” comprensibile a tutti, in cui il rispetto per l’eccellenza dei prodotti è in prima linea. Il concetto che si propone non è né impersonale né asettico, piuttosto ricco di valori e con una coscienza ben chiara su chi si è e dove si vuole arrivare, mantenendo comunque inalterate le proprie fondamenta.

L’idea di base è quella di esaltare i sapori autentici del territorio italiano, facendo riscoprire profumi e connubi tipici dello Stivale. Questa filosofia è evidente in ogni piatto del menu, come nella Zuppa etrusca, uno dei cavalli di battaglia del locale, nata per far riscoprire il gusto autentico del minestrone quale eccellenza della gastronomia nostrana.
Il segreto è proprio questo, portare i clienti a riscoprire l’eccellenza e la perfezione delle materie prime più umili e semplici all’interno di una nuova concezione fatta di abbinamenti nuovi e sorprendenti, che puntano all’esaltazione di tutti gli ingredienti grazie alla qualità tecnica degli chef.
Ogni proposta è apparentemente semplice ma finemente strutturata ed arricchita da significati e segni nuovi, sono piatti che ogni volta sanno raccontare una storia nuova; gli stessi Aimo e Nadia definivano la loro una “cucina italiana viva” in cui coesistono storia, ricerca, tecnica e grande cura.

Come anticipato, i prodotti protagonisti di tutti i piatti sono sempre di prima qualità, di origine controllata e provenienti esclusivamente dal territorio italiano, le materie prime sono sempre eccellenti grazie alla continua ricerca ed al rispetto delle qualità originarie dei cibi.
Il menu conta di oltre 200 piatti non predeterminati, infatti la proposta si sviluppa quotidianamente in base alla spesa del giorno e questo aggiunge quel tocco di autenticità che ci fa sentire a casa!

Pranzare o cenare in questo locale è dunque una sicurezza, ogni proposta è curata e pensata al momento in base agli ingredienti disponibili e dove la stagionalità degli ingredienti resta la chiave per ritrovare quel senso di genuinità e freschezza.

Un altro piatto simbolo di questo ristorante di successo è il Spaghettone al cipollotto di Aimo, un piatto che non bisogna raccontare ma solo gustare per assaporarne la tecnica e la grande conoscenza delle materie prime che portano il palato all’incontro con la tradizione gastronomica più autentica.
Così come accade assaporando gli Spaghettoni alle cime di rapa con colatura di alici, una portata in cui nord e sud si fondono alla perfezione, ricreando un equilibrio perfettamente bilanciato tra tutti i sapori.

Una parola va spesa anche per omaggiare l’alta qualità della carta dei vini, una delle più originali, di facile lettura poichè divisa per aree e territori, seguendo voglie e desideri di ogni cliente.
Il sommelier Alberto Piras è una guida esperta e farà scoprire etichette rare ed abbinamenti azzardati che lasceranno gli avventori piacevolmente stupiti!

Ogni pasto che si rispetti si chiude con un dolce e qui l’ultima portata si sviluppa con tanti contrasti che ne esaltano i sapori, accanto a trovate davvero innovative e ludiche per smorzare la serietà concettuale, come la Michetta, dove la pasta choux si trasforma in una michetta (tipico pane milanese) al sapore di cioccolato!

Il consiglio è quindi quello di approcciarsi alla cucina de Il Luogo di Aimo e Nadia spegnendo il cervello per farsi guidare dalla pancia e dai sensi.
Ritroverete tutti i profumi della vostra infanzia conditi con note e commistioni che non vi sareste mai aspettati!

https://italyluxuryblog.com/wp-content/uploads/2021/03/il-luogo-1-1024x682.jpghttps://italyluxuryblog.com/wp-content/uploads/2021/03/il-luogo-1-150x150.jpgRedazioneFood and DrinksNon nel centro, ma alla periferia di Milano, nel cuore del quartiere Giambellino si trova 'Il Luogo di Aimo e Nadia', uno tra i più rinomati ristoranti del capoluogo lombardo. Per i milanesi infatti si parla quasi di un pezzo di storia, un rifugio dal caos e dalla freneticità metropolitani. Il...Il blog del lusso Made in Italy.