Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di investire circa 700 milioni di euro per sviluppare la Fiat 500 elettrica nel suo stabilimento di Mirafiori, con l’obiettivo di presentarla al Motor Show di Ginevra nel 2020.

Pietro Gorlier dirigente del gruppo automobilistico, ha dichiarato che la casa italo-americana ha già installato il primo robot nella nuova linea di produzione per produrre la Fiat 500 EV situata a Mirafiori in Italia.
Il piano prevede che lo stabilimento produca 80.000 Fiat 500 elettriche all’anno, a partire dal secondo trimestre del 2020.
Gorlier ha anche indicato che la capacità potrebbe essere ulteriormente aumentata e che fa parte del piano di investimenti di 5.000 milioni di euro che il gruppo ha erogato per questa nuova avventura.

Come nasce la nuova FCA 500 elettrica?

L’investimento iniziale di 700 milioni di euro destinato allo sviluppo della Fiat 500 elettrica serve anche per far fronte a spese varie visto che il gruppo ha già firmato la sua alleanza con Enel X e ENGIE per offrire nuove soluzioni di ricarica per auto elettriche in Europa.
Il costruttore ha aggiunto che l’obiettivo principale dell’associazione è di offrire soluzioni di ricarica per la Fiat 500 BEV e in futuro anche per la Jeep Renegade PHEV.

Va inoltre aggiunto che un dirigente di FCA ha dichiarato che l’azienda inseguirà Tesla con i suoi marchi di lusso, ma quei modelli di Maserati elettrici sono ancora lontani.
Tuttavia, FCA si è connessa con Tesla in un altro modo; infatti, ha cercato il suo aiuto per soddisfare gli standard europei sulle emissioni. Per questo motivo Fiat Chrysler Automobiles sta dando a Tesla circa $ 2 miliardi per unirsi alle sue flotte.

Le caratteristiche principali della 500 elettrica

La nuova Fiat 500 elettrica sarà dotata di una batteria modulare come la maggior parte delle utilitarie già in circolazione. La FCA offrirà anche modelli nel segmento C per il trasporto familiare basati sul famoso formato SUV.
La nuova 500 sarà lanciata a metà dell’anno 2020 come un veicolo esclusivamente elettrico con diverse varianti, e i vertici dell’azienda automobilistica hanno fatto già sapere che nel 2021 ci sarà anche la nuova Panda basata sul concetto Fiat Centoventi che apparirà con una nuova serie di veicoli orientati alle famiglie, inclusa anche una versione elettrica che arriverà però soltanto due anni dopo.

L’attuale gamma della Fiat 500 è composta da prodotti diversi che usano lo stesso nome, sebbene siano basati su piattaforme con dimensioni e formati progettati per soddisfare varie esigenze.
La base è la pura Fiat 500 per cui da essa derivano la Fiat 500L, un minivan di medie dimensioni (4,2 metri), la Fiat 500L Wagon e il design più campero della Croce da 500L.
Infine, non poteva mancare una versione crossover alla moda come la Fiat 500X.

Alla fine di luglio e sotto la direzione di Olivier François CEO di Fiat, lo staff del produttore italiano ha discusso i dettagli degli elementi che avrebbero costituito la base della sua nuova strategia elettrica presso il centro di progettazione FCA di Torino.
La Fiat 500 rinuncerà dunque alle versioni a combustione diventando un modello esclusivamente elettrico e utilitario, il cui habitat naturale sarà la città.
Per facilitare l’accesso al suo interno, il montante B sarà rimosso e avrà quattro porte laterali con aperture simili a quelle montate sulla BMW i3, cioè quelle posteriori saranno piccole ma con un ampio angolo di apertura.
L’obiettivo è quello di competere nel segmento delle utility urbane premium con nuovi modelli.

Come cambierà la Fiat 500 con la versione elettrica?

L’attuale FIAT 500 basata sulla piattaforma Panda del 2003, è stata messa in vendita nel 2007 con quasi nessun cambiamento, dal momento che il suo bellissimo design retrò è ancora attraente per gli acquirenti e rimane fresco nonostante il passare degli anni.
Tuttavia, la tendenza delle auto urbane è quella di elettrificarsi gradualmente a causa delle crescenti restrizioni sui veicoli inquinanti nelle grandi città.
Inoltre, i viaggi urbani sono l’ambiente ideale per le auto elettriche grazie alla risposta immediata, all’assenza di un cambio e alla sua autonomia ottimizzata a bassa velocità.

L’attuale 500 ha già una versione elettrica al 100% negli Stati Uniti chiamata 500e.
Tuttavia, questa interessante variante non è disponibile in Europa, probabilmente a causa di un problema di costi. Fortunatamente, questa situazione cambierà il prossimo anno, perché durante il Motor Show di Ginevra del 2020 la FIAT lancerà una nuova 500e, che sarà prodotta anche nel vecchio continente.

Questa nuova 500 sarà offerta solo nella versione elettrica al 100%, il che ha portato molti a pensare che l’attuale del 2007 continuerà a essere venduta sotto il nome di “500 Classic” dopo un restyling, una tecnica già utilizzata in passato dalla FIAT per prolungare la vita commerciale di alcuni modelli.

A margine è importante sottolineare che alcuni fotografi sono riusciti a catturare per la prima volta un muletto della nuova 500e, e grazie a ciò, si evince che conserva ancora il corpo dell’attuale 500.
Nonostante il camuffamento che copre la carrozzeria, è possibile leggere un avviso che indica la natura elettrica del veicolo, qualcosa che si nota anche per la presenza di una presa di carico e l’assenza di code di scarico.
Quanto appena decritto non è molto, ma serve comunque a capire per linee sommarie come si presenterà nel 2020 questa 500 elettrica, e a tale proposito c’è da giurare che non appena immessa sul mercato andrà a ruba sia per la novità che per l’affidabilità e il design di un veicolo che da sempre è il fiore all’occhiello dell’ex FIAT di Torino.

https://italyluxuryblog.com/wp-content/uploads/2019/11/fiat-500-e-1024x584.jpghttps://italyluxuryblog.com/wp-content/uploads/2019/11/fiat-500-e-150x150.jpgRedazioneAuto, Moto e YachtFiat Chrysler Automobiles ha deciso di investire circa 700 milioni di euro per sviluppare la Fiat 500 elettrica nel suo stabilimento di Mirafiori, con l'obiettivo di presentarla al Motor Show di Ginevra nel 2020. Pietro Gorlier dirigente del gruppo automobilistico, ha dichiarato che la casa italo-americana ha già installato il...Il blog del lusso Made in Italy.