La Milano Fashion Week 2018 si è appena conclusa ma l’eco delle sue memorabili sfilate e degli eventi sensazionali non si è assolutamente spento. Come sempre la settimana della moda di Milano è un appuntamento imperdibile per il settore della moda e soprattutto per i famosi stilisti del Made in Italy che propongono le loro nuovissime collezioni.

Anche quest’anno la Milano Fashion Week ha registrato numeri da record soprattutto grazie alla presenza dei più importanti stilisti del panorama della moda internazionale. La settimana della moda di Milano ha un programma fitto di manifestazioni: 64 sfilate e 95 presentazioni e ben 18 eventi che coinvolgono i protagonisti del jet set internazionale.

La Fashion Week è stata inaugurata dalla sfilata di Moncler nella meravigliosa cornice del Palazzo delle scintille, un evento imperdibile per assistere alla presentazione del nuovo progetto imprenditoriale del brand italiano, Genius: otto capsule collection create da altrettanti stilisti che verranno vendute mensilmente a partire da marzo 2018.

La settimana della moda entra nel vivo mercoledì 21 Febbraio con una giornata all’insegna di eventi e sfilate imperdibili fin dalle prime ore del mattino. Si inizia con la presentazione della collezione autunno/inverno 2018/19 di Marina Rinaldi by Faust Puglisi, per poi continuare con un altro big del Made in Italy Brunello Cucinelli che propone un lussuoso guardaroba ispirato agli anni sessanta con maglie in lurex che si abbinano a pantaloni morbidi e fluidi.

La seconda giornata regala sorprese e scenari da sogno come alla presentazione della capsule collection di Gucci dove sfilano modelli con teste clonate e mozzate come borsa, cuccioli di drago e esseri soprannaturali in un ambiente da sala operatoria. Una provocazione voluta dal designer Alessandro Michele che ha vestito i suoi modelli con turbanti da sikh, veli da odalische e cristalli pendenti per ricordare il favoloso mondo delle mille e una notte.

Nel pomeriggio si ritorna con i piedi ben piantati per terra per assistere alla sfilata di Alberta Ferretti che fa indossare i suoi meravigliosi abiti alle modelle del momento: Kaia Gerber, Gigi e Bella Hadid e Vittoria Cerretti. La capsule collection quasi completamente total black di Alberta Ferretti punta su una donna rock, sofisticata e sensuale, un omaggio alle scatenate donne della dance music anni ’80. In occasione della fashion week viene inaugurata la mostra fotografica organizzata dalla a Camera Nazionale della Moda Italiana: “L’Italiana. L’Italia vista dalla Moda 1971-2001” a cura di Maria Luisa Frisa e Stefano Tonchi, una retrospettiva dedicata ai 30 anni del Made in Italy.

La seconda giornata si conclude con la sensazionale sfilata di Moschino che ha scomodato le first lady americane per proporre tailleur bon ton nelle tonalità arancio, verdi e turchesi abbinate a delle deliziose microbag.

Il terzo giorno della Fashion Week milanese vede protagonista i big della moda made in Italy accorsi per presentare le loro innovative collezione. Il sipario si apre e entra in scena la capsule collection di Max Mara che vede protagonista il suo iconico cappotto in versione animalier e con frange; la donna Max Mara diventa più selvaggia e sfrenata e si veste con gonne aderenti e pellicce rigorosamente ecologiche. La stilista Luisa Beccaria nella incantevole cornice di Palazzina Appiani, immagina una donna poetica e sognatrice ed utilizza tessuti maschili riadattandoli in chiave femminile; lo show milanese continua con la celebre casa di moda italiano Fendi che per l’occasione si è fuso con il brand sportivo Fila per un mash-up singolare e originale. Il designer Karl Lagerfield ridisegna e fonde per l’occasione i due loghi stampandoli direttamente sulle eleganti bag in pelle e sui maglioni sportivi in lana e pelliccia.

Nella terza giornata della Milano Fashion Week sfilano altri due simboli del Made in Italy: Emilio Pucci e Prada, il primo presenta la sua collezione in collaborazione con Bulgari per celebrare l’eccellenza e il lusso in chiave tutta italiana facendo sfilare abiti impalpabili dalle fantasie vivaci e colorate, morbidi pantaloni, bluse svolazzanti abbinate ai luccicanti e preziosi gioielli targati Bulgari.

Prada non smentisce le attese e la sua capsule collection è un inno alle donne forti e coraggiose che non hanno paura di osare indossando abiti casual o sottovesti nei colori fluo del giallo, verde e arancio. Gli eventi che animano la fashion week entrano nel vivo con il party organizzato da Vogue e Yoox “The Next Green” per premiare i prodotti ecosostenibili realizzati dai giovani designer e l’inaugurazione della fondazione del celebre fotografo di moda Gian Paolo Barbieri che negli anni ha immortalato star di fama internazionale come Jerry Hall, Sofia Loren, Audrey Hepburn e Monica Bellucci.

Il programma del venerdì della fashion week è stato un concentrato di sfilate dei designer più famosi del panorama internazionali, tra questi come non menzionare Roberto Cavalli, Antonio Marras, Krizia, Sportmax, Tod’s e Blumarine.

La menzione d’onore per lo show più suggestivo ed eclatante è la doppia sfilata di Versace che vede come protagoniste le top model anni 90 (Naomi Campbell, Cindy Crawford, Claudia Schiffer, Carla Bruni e Helena Christensen) che chiudono la sfilata in onore del compianto Gianni Versace. Tra gli eventi collegati alla fashion week come non ricordare il party di Pinko dedicato all’eco sostenibilità per promuovere la realizzazione di una foresta di 10 mila alberi.

Il weekend della settimana della moda milanese vede come protagonista assoluto il gigante dell’haute couture italiana Giorgio Armani con le sue due collezioni, Emporio Armani e Giorgio Armani. Nella sfilata Armani si alternano nuance pastello a look total black, bustier di paillettes abbinati a pantaloni ampi, leggings skinny e giacche dritte, uno sguardo sul variegato e creativo mondo della maison italiana.

Il fine settimana è l’occasione per scatenarsi nei party organizzati dalla rivista di moda Elle, l’after show di Mila Schon, il cocktail party della fashion blogger Chiara Ferragni. Il lunedì la Fashion Week si conclude con la presentazione in anteprima della mostra fotografica promossa da The Metropolitan Museum of Art dedicata al mondo della moda.

http://italyluxuryblog.com/wp-content/uploads/2018/03/milano-fashion-week-versace-683x1024.jpghttp://italyluxuryblog.com/wp-content/uploads/2018/03/milano-fashion-week-versace-150x150.jpgRedazioneLifestyle and Fashion(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La Milano Fashion Week 2018 si è appena conclusa ma l'eco delle sue memorabili sfilate e degli eventi sensazionali non si è assolutamente spento. Come sempre la settimana della moda di Milano è un appuntamento imperdibile per il settore della moda e soprattutto per i...Il blog del lusso Made in Italy.