Barca, che passione! Moda, hobby un po’ d’elite o solo un modo giovanile e moderno di vivere la propria vita con un certo stile, per prendere il largo senza privarci di quelle emozioni forti e di quello spirito d’avventura che, a ben guardare, ci fanno sentire più vivi e gratificati, aumentando in modo significativo la nostra autostima? Tutto questo insieme e anche qualcosa di più. Di certo quando si programma un giro in barca non si deve badare a spese, altrimenti è meglio dedicarsi ad altre attività più economiche e alla portata di tutti. Navigare è un modo alternativo e intimo di intendere la vita. La barca è uno spazio tutto nostro, dove poter esprimere liberamente la nostra personalità e – perché no? – anche la nostra creatività, vivendo momenti magici e spensierati, magari in dolce compagnia, per apprezzare in ogni sua sfumatura i veri piaceri della vita. La fuga dal grigiore e dalla banalità del quotidiano, la voglia di dedicare del tempo e delle speciali attenzioni solo a sé stessi, l’intimo desiderio di ristabilire un contatto profondo e ristoratore con quel mondo naturale composto da infinite meraviglie troppo spesso calpestate e offese dall’egoismo e dalla superficialità dell’uomo necessitano di uno spazio destinato al nostro benessere fisico e spirituale davvero all’altezza della situazione.

atlantis48-500x333

Cosa può esserci di meglio di un ambiente lussuoso e dotato di tutti i moderni comfort, che possono rendere la nostra personale esperienza sull’acqua qualcosa di unico, che ci riconcilia con la vita? Salire su uno yacht vuole dire ritornare sulla terraferma rigenerati e animati da una forza interiore nuova. Per quanto riguarda le barche, tra le novità più interessanti degli ultimi tempi dobbiamo segnalare l’Atlantis 48, prodotta da Azimut Benetti Group. Esso presenta alcune caratteristiche che lo rendono un gioiello di notevole stile dell’industria nautica, come le finestre laterali semiaperte, progettate per assicurare una ventilazione costante ed efficace. Dal punto di vista meramente tecnico l’Atlantis 48 è un cruiser sportivo che ha un soft-top con apertura di 1 metro e settanta. Va sottolineato il cockpit, che è collegato alla beach platform mediante un accesso duplice.

filds3_100810_0127

Basta salire a bordo, soli o in compagnia dei propri amici, e fare un bel giro sulla barca per toccare con mano il buon lavoro svolto e riconoscere che i progettisti dello Yacht Atlantis 48 hanno ottenuto davvero un ottimo risultato, perché sono riusciti a coniugare il lusso con la semplicità d’utilizzo dei servizi messi a disposizione, creando così le migliori condizioni per sperimentare un soggiorno da ricordare, magari anche scattando qualche bella foto ricordo, da mostrare con orgoglio a parenti ed amici. Lo yacht ben si presta anche alla celebrazione di momenti davvero importanti della vita di ciascuno di noi, come feste di compleanno raffinate, tappe del viaggio di nozze, feste di laurea e, perché no, feste di addio al celibato. Il tutto in una location insolita, che vi farà fare un’ottima figura.

filds3_100811_0279

Ricordiamo che l’azienda Azimut Benetti Group ha preso parte al Rio Boat Show 2013 presentando ben 9 modelli delle sue più importanti imbarcazioni all’interno di uno stand di 500 mq a partire dal vernissage della manifestazione, che si è svolta giovedì 25 aprile. Il Rio Boat Show (25 aprile – 1° maggio) si svolge in Brasile, precisamente a Rio de Janeiro, in località Pier Maua. Tra le imbarcazioni che sono state scelte per essere ammirate dai visitatori c’è appunto lo Yachy Atlantis 48, che ha subito riscosso molto interesse da parte del pubblico, che si è mostrato particolarmente interessato alla sua linea raffinata

email - risolo -

Raggiungere un equilibrio tra praticità e comfort: se è questo ciò che cercate in uno yacht, l’Atlantis 48 di Azimut Benetti Group fa proprio al caso vostro. Basteranno pochi minuti a bordo per avere la consapevolezza di trovarsi a contatto con un capolavoro del design e del classico spirito imprenditoriale italiano.
Ricordiamo infine, a beneficio di quanti non lo sanno, in quanto non esperti del settore, che quando si parla di Yacht (dall’olandese jaght, che vuol dire cacciare) o panfilo si sta facendo riferimento a imbarcazioni da diporto di peso relativamente modesto e dimensioni contenute. La loro lunghezza è generalmente compresa tra i 7 e i 18 metri. Gli alloggi dei panfili sono sempre progettati per risultare molto confortevoli per i passeggeri. L’origine di queste fortunate imbarcazioni è ricondotta al regno di Carlo II d’Inghilterra, nel lontano 1600.

 

RedazioneAuto, Moto e Yacht(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Barca, che passione! Moda, hobby un po' d'elite o solo un modo giovanile e moderno di vivere la propria vita con un certo stile, per prendere il largo senza privarci di quelle emozioni forti e di quello spirito d'avventura che, a ben guardare, ci fanno...Il blog del lusso Made in Italy.